Fiestas de Pollensa, incontra la cultura popolare di Maiorca

fiestas-pollenca

Il 2 agosto viene celebrata una delle maggiori feste di Maiorca, il giorno della Madonna degli Angeli. Il santo patrono di una delle città più importanti e visitate dell’isola, Pollensa.

Quel giorno tutta la gente compie numerosi atti, ma il più marcato è la ricreazione di un’epica battaglia tra mori e cristiani, che commemora il trionfo dei pollesin cristiani contro i corsari saraceni o mori.

Una celebrazione di grande interesse turistico

Anche se la notte del 1 agosto, i festeggiamenti iniziano a celebrare con una verbena, il festival ufficiale in onore della Patrona inizia alle 5 del mattino. L’inizio è segnato dall’intonazione dell’inno locale di Pollensa, l’Alborada, eseguito per la prima volta nel 1882.

Entrata al mattino, viene celebrata una messa solenne e religiosa alla Signora degli Angeli e quindi viene eseguita la danza Cossiers, questa è una danza tradizionale maiorchina che, dopo quasi un secolo scomparso, fu recuperata nel 1981.

However, the main course begins with the battle of Moors and Christians that is celebrated later. This commemorates the victory of the local inhabitants in front of the Arab privateers of Dragut, who attacked the town during the night of May 30 to 31, 1550.

Di tutta questa rappresentazione, il momento culminante è vissuto intorno alle 7 di sera, poiché è quando il capitano cristiano Joan Más prega e chiede disperatamente aiuto alla vergine, pochi istanti prima che inizi lo scontro impressionante tra le due parti.

La rappresentazione della battaglia inizia in piazza Almoina, dove i leader di entrambe le parti, il capitano Joan More e il corsaro Dragut, si incontrano per la prima volta. Dopo le preghiere del capitano dei pollini alla vergine, è quando si verifica lo shock. I cristiani, vestiti di bianco, e i corsari, con abiti colorati, affrontano il controllo della popolazione, ritirando questi ultimi fino alla fine della strada principale.

È qui che si verificano altri eventi importanti, ad esempio il rilascio di prigionieri catturati da corsari. Tuttavia, la battaglia continua ancora con altri tre scontri, che daranno il trionfo dei cristiani.

Il segno che annuncia la sua vittoria e la fine della simulazione è quando ottengono la bandiera corsara e poi vanno alla Patron Parish per cantare un Tedeum, un tradizionale inno cattolico di ringraziamento per la vittoria.

Come arrivare a Pollensa?

Pollensa è una piccola città situata a nord dell’isola di Maiorca. Questi festeggiamenti non sono l’unica attrazione della città, dal momento che ha un fascino che la rende speciale e la rende uno dei luoghi più visitati delle Isole Baleari. Si trova a 53 km da Palma di Maiorca (39 km se si guida in autostrada) e confina con i comuni di Alcudia, Escorca, Campanet e Sa Pobla.

Un’altra attrazione di questa popolazione è l’ambiente circostante, situato ai piedi della Sierra de la Tramuntana e che, sebbene a 13 km dalla costa, ha 16 spiagge di enorme bellezza, tra le quali segnaliamo Cala Figuera, Cala a Gossalba, Cala in Feliu o Cala Murta, per la sua bellezza naturale e tranquillità.

Se vuoi approfittare del tuo soggiorno nelle Isole Baleari per conoscere queste feste e stai cercando un hotel all-inclusive a Maiorca, non esitare a contattare Insotel, trasformeremo il tuo soggiorno in un’esperienza positiva.

Pollensa e le sue feste ti aspettano!