Cosa vedere a Minorca in 7 giorni?

que-ver-en-menorca-7dias

Sebbene Minorca sia una piccola isola, ha molto da vedere. Quindi, con un po ‘di pianificazione, puoi vedere ogni angolo facendo turismo a Minorca in 7 giorni.

In questo post riassumiamo i luoghi più importanti da vedere in una settimana. Non devi seguire ogni piano esattamente nel modo in cui lo consigliamo. Puoi scegliere il più conveniente per il tuo programma, ricorda che l’obiettivo è quello di godersi il viaggio, rilassarsi e disconnettersi dalla routine quotidiana.

Mahón e Ciudadela, due città di visita obbligata

Questa è una visita che dovresti fare durante i primi giorni sull’isola, soprattutto perché questi sono i luoghi più popolati dell’isola. Entrambe le città sono situate alle due estremità dell’isola, a soli 45 km di distanza e c’è sempre stata una certa rivalità tra loro per ragioni storiche.

Da una parte abbiamo Mahon, che si trova all’estremità orientale di Minorca ea soli 20 minuti in auto dal nostro Insotel Punta Prima Resort & Spa. Attualmente è la capitale amministrativa grazie al suo porto naturale strategico, il più importante del Mediterraneo e il secondo più grande in Europa, motivo per cui non è possibile lasciare l’isola senza visitarla.

Ma la bellezza di Mahón non risiede solo nel porto, ma anche Mahón si distingue per la sua architettura attenta. Nel suo centro storico troverai un piccolo labirinto pieno di edifici storici e case signorili che ti trasporteranno nel tuo passato inglese. Ad esempio, il municipio con il suo stile neogotico o la guardia principale, un posto per la guardia inglese che si distingue per la sua caratteristica facciata rossa.

Il museo di Minorca, situato in un ex convento francescano di Mahón accanto al belvedere del porto, raffigura molto bene la storia dell’isola mostrando al pubblico resti archeologici e numerose opere. Non dimenticare di visitare le chiese, come Santa Maria, Carmen e Concepción.

D’altra parte, abbiamo Ciudadela, l’altro gioiello delle Isole Baleari. È il secondo centro urbano più importante di Minorca. Questa città ha una certa aria maestosa che la rende unica, perché era la capitale dell’isola durante il Medioevo fino all’occupazione britannica. Il suo bellissimo centro storico è pieno di case padronali ben tenute e palazzi da visitare.

Ma prima di lasciare la città, non dimenticate di visitare i due luoghi più emblematici come la Cattedrale di Minorca e il suo famoso porto, dove potrete gustare i migliori ristoranti di fronte al mare. Inoltre sottolineano opere architettoniche come il Castello di San Nicolás, il luogo del Borne o l’Esplanada, tutte con molta storia e di grande bellezza.

Il fascino di un luogo che risiede nei suoi villaggi

Un’altra delle attrazioni di Minorca sono le sue città, a tal punto che alcuni di loro sono già diventati uno degli emblemi dell’isola. La città più famosa per eccellenza è Binibeca, un piccolo villaggio di pescatori costruito nel 1972 che particolarità è i vicoli stretti e tutte le sue case imbiancate a calce.

Un altro gioiello da visitare è la città di Sant Lluís, una città fondata dai francesi durante la loro breve colonizzazione dell’isola. E ‘molto vicino a Binibeca, quindi non comporterà grandi spostamenti per goderselo. Questa città ha una grande bellezza architettonica ereditata dal paese gallico, i cui edifici più importanti sono la sua chiesa e i suoi famosi mulini di grano.

Né dovremmo dimenticare che Fornells, un villaggio di pescatori situato nel nord, ha un porto molto tradizionale, un’enorme baia la cui estensione supera i 3 km e la famosa Torre de Fornells, dove si può godere della migliore vista di tutta la costa. Qui si produce il miglior stufato di aragoste dell’isola, un piatto tipico di Minorca che dovresti provare.

Per concludere il percorso, puoi dirigersi verso il punto di vista dell’isola, il Monte Toro, la montagna più alta di Minorca. Per arrivarci, attraverserai anche un’altra affascinante città chiamata Es Mercadal, una città di grande antichità che si distingue anche per la tinta bianca delle sue case e dei suoi mulini. Una volta arrivati a Monte Toro, potrete godervi le sue meravigliose viste su tutta l’isola e visitare il Santuario della Virgen del Toro, il santo patrono religioso dell’isola.

La storia di Minorca è raccontata dai suoi monumento

Come hai già visto, Minorca è un’isola con molta storia. Diverse civiltà l’hanno attraversata, lasciando ogni parte della sua essenza. A partire dal palcoscenico preistorico, dove spicca la Naveta des Tudons, il più antico edificio dell’isola, all’interno del quale hanno seppellito i loro cari insieme ai loro oggetti personali.

Nei suoi dintorni si possono trovare villaggi di Minorca preistorica. Tuttavia, il più importante si trova all’altra estremità dell’isola ed è la città di Talatí de Dalt.

È uno dei nuclei più importanti e antichi trovati in quel periodo, in cui si stima che circa un centinaio di persone vivesse, sia in buono stato di conservazione e abbia ottime informazioni sulla funzione di ogni vecchio edificio.

Né possiamo dimenticare tutti i suoi edifici forti e militari, dove possiamo evidenziare Fort Marlborough, costruito durante la colonizzazione degli inglesi in onore di uno dei suoi generali, il duca Marlborough, John Churchill. Era un posto chiave per le lotte che si svolgevano tra Spagna, Regno Unito e Francia per la conquista di Minorca.

Ma non puoi andartene senza visitare il forte più importante dell’isola, la Fortezza di La Mola. E ‘stato costruito dopo il periodo inglese nella penisola di La Mola, proprio all’ingresso del porto di Mahón, poiché il suo scopo era quello di proteggere questo ingresso delle forze britanniche e francesi. E ‘in perfette condizioni con visite guidate e viste mozzafiato sulla costa e sul porto.

Le coste di Minorca e le loro acque cristalline

Questi ultimi giorni puoi dedicarti al relax e quale modo migliore per farlo se non goderti le sue insenature e le spiagge in hotel a minorca all inclusive il nostro Insotel Punta Prima Prestige Suites & Spa è quello che stai cercando.

Un fatto da considerare è la diversità di spiagge e grotte che esistono a Minorca, mentre quelle del sud sono di sabbia fine e contrastano con il verde del suo paesaggio, quelle del nord sono rocciose e di una singolare sfumatura rossastra.

Quindi, vi lasciamo con la nostra particolare selezione delle migliori spiagge e calette di Minorca:

A nord di Minorca

  • Cala Pregonda
  • Cala Cavallería
  • Cala Presidi
  • Cala Pilar

Zona Sud di Minorca

  • Cala Turqueta
  • Cala Macarella
  • Cala Macarelleta
  • Ca La en Porter

Questi sono stati i luoghi più importanti che non dovresti dimenticare di visitare se vai in vacanza a Minorca. Se vuoi trascorrere le migliori vacanze della nostra vita… Minorca ti sta aspettando!